www.martinabarbon.com

Divani, sedie e tappeti. Il segreto per pulire la tappezzeria.

Vi sarà sicuramente capitato di versare qualche bibita sul divano o sul tappeto, o di scoprire una macchia sulla carta da parati o sulla moquette di casa vostra. Se non si tratta di rivestimenti sfoderabili da infilare in lavatrice a 60°, pulirli diventa davvero una sfida. Acqua e sapone non riusciranno a smacchiare la tappezzeria, anzi, probabilmente, amplificheranno il problema e la macchia. Il primo passo è controllare l’etichetta del tessuto che si deve pulire. Questa è ovviamente una verifica possibile solo nel caso di divani e tappeti, ma non in caso di carta da parati e moquette. Dopodiché alzatevi le maniche e seguite i consigli che seguono. Primo accorgimento: bisogna sapere che non appena la tappezzeria si macchia – quale che sia la sostanza – è necessario pulire immediatamente con carta assorbente. Fatto questo, per evitare che la macchia si diffonda, versate un po’ di talco sulla superfice e lasciate riposare. Quando si sarà asciugato, rimuovete il talco con una spazzola.

Se sono presenti ancora sulla tappezzeria la macchia o l’alone dovete ricorrere ad altri espedienti. Se si tratta di un tessuto resistente e non troppo delicato potete pulire la tappezzeria di casa provando con del bicarbonato: da far agire sulla macchia per 1-2 ore. Poi eliminatelo con l’aspirapolvere.

Non bisogna mai utilizzare acqua per lavare il tessuto né tantomeno saponi che producono molta schiuma: la macchia si estenderebbe irrimediabilmente. Non sono da utilizzare nemmeno pagliette abrasive perchè rovinerebbero il tessuto. Sono, invece, da utilizzare solalemente panni nuovi e si devono pulire piccole sezioni per volta. Se non siete esperti di macchie e volete affidarvi ad un team esperto potrete contattare gli operatori di Easyaeel. Gli operatori EasyFeel sono preparati per affrontare qualsiasi sfida e qualsiasi macchia.

Enrica Marrelli

Written by Redazione

Leave a Comment