Come pulire vetri veranda

Alcuni segreti da sapere per pulire in modo corretto i vetri della veranda.

Eliminate per sempre quei brutti aloni sui vetri: vi spieghiamo come fare.

Avere vetri perfettamente lindi in una veranda è il sogno di tutti. Spesso però i risultati non sono al’altezza degli sforzi fatti. Quegli antiestetici aloni che fanno capolino sui vetri della vostra veranda appena puliti, vanificano tutto il lavoro eseguito. Ma non scoraggiatevi: vi spiegheremo come pulire in modo in modo impeccabile. A questo punto non vi resta che seguire questi suggerimenti. Uno dei metodi per ottenere vetri brillanti è usare acqua e aceto di vino bianco. Versate un po’ di acqua calda in un vaporizzatore, aggiungete dell’aceto e un goccino di olio essenziale alla lavanda, o se preferite agli agrumi. Miscelate bene, poi spruzzate direttamente sul vetro. Passate con cura un panno in microfibra fino a togliere ogni traccia di alone. Per chi non ne fosse a conoscenza, l’aceto di vino bianco è un ottimo detergente naturale. Si possono ottenere risultati eccellenti anche con l’ammoniaca. La preparazione della soluzione è simile a quella precedente. Mettete un po’ di acqua calda nel vaporizzatore, poche gocce di ammoniaca e mezzo cucchiaino di olio essenziale. Spruzzate e asciugate con un panno morbido.

C’è anche un sistema molto particolare per pulire in modo davvero valido i vetri della veranda. Passate una spugnetta imbevuta d’acqua sul vetro, poi asciugate accuratamente con fogli di giornale appallottolati. I risultati saranno eccellenti. La pulizia dei vetri richiede tempo e soprattutto olio di gomito. Se, nonostante ci mettiate tutto l’impegno, l’esito non è mai come quello sperato, non fatevene un cruccio, ma rivolgetevi senza esitazione a chi di pulizia della casa se ne intende. Contattate EasyFeel, i professionisti del pulito. Operatori seri e di grande esperienza saranno a vostra completa disposizione.

Rossella Biasion

Written by Redazione

Leave a Comment