YOU ARE BROWSING
EASY FEEL


Il tostapane è uno degli elettrodomestici più semplici da usare e più importanti nella vita di tutti i giorni. Questo perchè è un valido strumento per preparare al volo uno spuntino sfizioso.


Infatti, il tostapane rappresenta una valida soluzione alla domanda “Ho fame, cosa mangio?”. Che sia per colazione, merenda, pranzo, cena o spuntino di mezzanotte, se avete voglia di qualcosa di sfizioso e diverso dal solito la soluzione ideale è usare il tostapane.

Ma come pulire il tostapane una volta usato per evitare che lo sporco ne inibisca le funzionalità? Quasi tutti i tostapane hanno un fondo removibile destinato proprio a facilitare la pulizia del piccolo elettrodomestico: tutte le molliche e altri residui, infatti, vanno a depositarsi sul fondo dopo l’uso ma basta rimuovere questo piccolo cassetto, spolverarlo, lavarlo con acqua e sapone (con l’aggiunta di detergenti specifici a seconda del materiale) e il gioco è fatto. Oltre al problema legato alla funzionalità, lo sporco che si accumula nel tostapane crea un problema ben più serio: i batteri che si annidano nell’oggetto insieme alla sporcizia e che, purtroppo, non se ne vanno con una semplice sciacquata nel lavandino come le molliche.

Continue reading

EasyFeelFornello

Alcuni trucchi pulire al meglio il fornello a gas. Se macchie e incrostazioni sul fornello a gas sono il vostro cruccio, vi suggeriamo alcuni consigli per ottenere un piano cottura lucente.


Pulire il fornello a gas della cucina è una di quelle incombenze che si lascerebbe molto volentieri ad altri. Anche i più pazienti e maniaci della pulizia, quando lo sporco è veramente tenace, mollano la presa lasciando aloni e bruciatori poco splendenti. Ci sono però dei piccoli accorgimenti, che seguiti correttamente, semplificano la pulizia del fornello a gas, facendo abbassare il livello di stress. Il primo suggerimento è fattibile con bicarbonato e l’aceto. Togliete tutti gli elementi dal fornello a gas e riponeteli nel lavandino. Versate due cucchiai di bicarbonato sul piano cottura. Prendete una spugnetta, inumiditela con acqua calda e strofinatela con delicatezza sulla superficie fino a eliminare tutte le macchie. Sciacquate bene e asciugate sempre delicatamente con un panno in microfibra. A questo punto versate dell’aceto di vino bianco in un vaporizzatore e spruzzatelo su ogni elemento.

Continue reading

EasyFeelTappeto

Ansia da pulizie? Dovete lavare un tappeto di lana?

Niente paura, ecco alcuni consigli su come pulire tappeti.


La polvere è nemica della buona salute e dell’aspetto di una casa. Pertanto, pulire i tappeti è un’operazione necessaria in quanto anche su di essi si deposita polvere e sporcizia. Se non sapete come lavare un tappeto di lana e siete in ansia da pulizia, non dovete temere! E’ possibile lavare i tappeti di lana con qualche accorgimento e con una serie di operazioni strutturate. I tappeti di lana sono molto belli, ma ingombranti e perciò sembra che lavarli sia troppo complicato. Ecco alcuni consigli per lavare un tappeto di lana. Prima di procedere con il lavaggio bisogna rimuovere la polvere tra le fibre che a contatto con l’acqua creerebbe delle macchie.

Continue reading

EasyFeelLavatrice

Mantenere pulita la lavatrice con metodi naturali è facile: vi spieghiamo come fare. Almeno una volta al mese è necessario pulire accuratamente il cestello,

il filtro e le vaschette per i detersivi.


Pulire la lavatrice usando metodi naturali, oltre a essere vantaggioso per la salute e l’ambiente è anche economico. Basta avere a portata di mano bicarbonato di sodio, aceto di vino bianco e olio essenziale alla lavanda. Se la manutenzione lascia a desiderare, non solo si rischia di danneggiare la lavatrice, ma anche di avere un bucato maleodorante non perfettamente igienizzato. Tutto ciò è causato dalle incrostazioni di sporco e calcare che si formano nel cestello, nelle vaschette e nel filtro. Può sembrare strano, ma il principale conduttore di batteri e germi è proprio il detersivo. Il segreto per mantenere una lavatrice sempre in perfetto stato è pulirla in profondità.

Continue reading

EASY FEEL

Come pulire l’estrattore in una manciata di minuti. Alcuni semplici

suggerimenti per pulire al meglio l’estrattore di succhi da germi e batteri.


 

Amate preparare succhi in casa con frutta e verdura di stagione e il vostro estrattore è sempre all’opera. Un uso quotidiano comporta anche un lavaggio accurato dell’apparecchio. Infatti il rischio di una scarsa manutenzione dell’estrattore porta all’insediamento di germi e batteri che possono mettere a rischio la salute. Vi presentiamo alcuni accorgimenti per pulire al meglio il vostro estrattore di succhi. L’operazione di pulizia richiede una manciata di minuti e non è così complicata come si potrebbe pensare. Sicuramente risulta essere più semplice della pulizia di una centrifuga. Innanzitutto bisogna staccare il filtro dalla base. Smontate tutti i pezzi e riempite una parte di lavandino con dell’acqua tiepida. Rimuovete con uno spazzolino gli eventuali pezzi di frutta rimasti in una delle parti.

Continue reading

EasyFeelQuadroCornice

Togliere le macchie dai quadri in argento. Quadri antichi. I rimedi per pulire l’argento.


L’argento è uno dei metalli più delicati da pulire. La cosa diventa più complessa se la superfice da pulire non è un semplice oggetto d’argenteria ma un quadro. Non è un oggetto di uso comune ma sicuramente è uno dei regali più gettonati nei matrimoni. Chi di voi non ne ha ricevuto uno in qualche occasione come bomboniera? Per rimuovere dai quadri d’argento le macchie e gli aloni bastano poche semplici mosse. I quadri torneranno a brillare della loro naturale lucentezza. Per chi non volesse utilizzare i prodotti in commercio, che sono molto aggressivi, e optare per un detergente privo di fosfati ed ecologico bastano pochi ingredienti. Le soluzioni ideali per pulire l’argento sono quelle a base di bicarbonato o sale che, miscelati con aceto bianco o limone, contribuiranno a rimuovere non solo gli aloni e le macchie di ossido ma anche ogni traccia di sporco.

Continue reading

EasyFeelGrondaieJpg

Pulire le grondaie deve essere fatto periodicamente. Con una pulizia costante

delle grondaie si eviteranno possibili intasamenti.


Tra le varie faccende domestiche importanti per la manutenzione della casa ve n’è anche una che può sembrare più marginale. Al contrario è molto importante soprattutto in caso di piogge prolungate, cioè la pulizia delle grondaie. Almeno due volte l’anno le grondaie vanno sgombrate dall’accumulo di foglie, sassi e animaletti morti che ostruiscono le gronde impedendo il deflusso dell’acqua che ristagnando fa marcire le stesse grondaie. L’assenza di pulizia può causare la  rottura delle grondaie oppure provocare anche allagamenti. Ecco alcuni consigli sulle operazioni fai da te per pulire le grondaie. Ovviamente dovete procurarvi una scala, ma state attenti al tipo di materiale delle gronde. Quelle in zinco, infatti, consentono di appoggiare la scala ma quelle in PVC potrebbero rompersi.

Continue reading