Come rimuovere ruggine da padella in ghisa

La ruggine è una conseguenza naturale dell’usura di tutti gli oggetti in metallo e una padella in ghisa non fa alcuna eccezione.

La ruggine non è un problema solo estetico.

Se non eliminata tempestivamente e “curata” periodicamente crea una promiscuità dannosa per l’ambiente e per l’uomo (soprattutto nel caso di oggetti importanti come padelle, che vengono a contatto con ciò che l’uomo mangia).
Tuttavia, non bisogna farsi prendere dal panico: la ruggine è semplicissima da rimuovere da una padella in ghisa.
Basta del bicarbonato di sodio e dell’olio da cucina. Per prima cosa lavare accuratamente con acqua tiepida e senza sapone la padella in ghisa, cospargere tutto l’oggetto di bicarbonato di sodio e lasciar riposare per alcuni minuti. Dopodiché bisogna strofinare la ruggine con qualcosa di non metallico come un panno ruvido o una spugna e, se la ruggine è abbastanza resistente, si può aggiungere un po’ di sapone per piatti delicati e strofinare ancora.
Un altro metodo è aggiungere al lavaggio cloruro di idrogeno (acido cloridrico o muriatico) che scioglierà la ruggine trasformandola in polvere umida e quindi più facile da lavare via cospargendo la superficie di olio da cucina per evitarne la ricomparsa immediata.

Per eliminare velocemente ed efficacemente la ruggine esiste anche il “metodo della nonna”: basta lavare la padella in ghisa con la Coca Cola, che possiede agenti corrosivi, e la padella tornerà come nuova!
Per non correre rischi, però, è consigliabile affidarsi all’aiuto di esperti come quelli della EasyFeel, azienda italiana al 100% specializzata in pulizie che risponderà ai bisogni di tutti a qualsiasi ora e in qualunque giorno offrendo la massima professionalità nel campo delle pulizie e il minimo prezzo.

Benedetta Talluto

Written by Redazione

Leave a Comment